Senza via d’uscita

Se mi guardassi come guardi lei

Le cose che non dico te le direi,

mi distacco dal pensiero o almeno ci provo

ma la stessa sensazione in nessuno la trovo,

vorrei che mi abbracciassi forte senza dire niente

che tu fossi quella barriera che mi protegge dalla gente,

da quelle persone che sanno solo infierire

che giudicano fregandosene di farti soffrire,

la mia vita è una storia che non voglio leggere

il peso è troppo grande per poterlo reggere,

sono stanco di fingere chiedo perdono

vorrei che tutti mi vedessero per come sono,

dando a questa favola dannata la giusta chiusura

vivere i miei giorni senza più reprimermi per paura,

sono quel principe che troverai oltre il confine

isolato dal mondo senza lieto fine,

sarò un anima fragile senza via d’uscita

condannato a soffrire per tutta la vita.

 

Genny Caiazzo