Gloria e vanitate

di

CLAUDIO INNOCENTI


In questo mondo gloria e vanitate

di paro passo van' a l' arroganza,

a la tristezza de l' amor che geme

e nel pianto del cor che di bontate

annega deriso e maltrattato,

e nel fiume in piena che l' argin

di dignitate ha rotto e travolto gioia,

parca oramai di volontate e persa,

stanca d' asservir con bona educanza,

potere che di cilicio blande a sangue,

pugna che 'l corpo trafigge e doma

come fera feroce invisa da l' animo umano

e chiusa nelle grate di cattivitą prisone,

ammantata di pianto e de virtute privata

e libertate che 'l ciel nega e 'l mar disdegna d' offrir.

avatar

CLAUDIO INNOCENTI