Dalla falesia a strapiombo sul mare

di

CLAUDIO INNOCENTI


Dalla falesia a strapiombo sul mare

mi sento come un' aquila sulla sua cima,

libero in ampi spazi da dove

posso dominare il mio cielo.

Godo di un' ottima vista a volo d' uccello

che amplia e apre l' orizzonte a l' infinito.

La meraviglia cade a cascata sulla luce,

su gioielli di sole che appuntano il cielo

di ricami di abile artigiano

con tutte le tonalitÓ coloristiche de l' azzurro,

dal celeste scialbo in lontananza

al blu cobalto e vivo del primo piano

e i cirri che in prospettiva diventano

sempre pi¨ piccoli e sfumati,

e il mare che dal confine del cielo

di un blu profondo e intenso

che viene incontro ai miei occhi

a braccia allargate e la stretta di mano pronta

a suggellare amicizia ed empatia

con l' amor nel cuore, che si colora

avvicinandosi alle mie ali libere di pensiero

di un meraviglioso blu di lapislazzuli

e turchini stupendi inseguiti dalle onde

che schiumeggiano in allegria

con le loro candide e frizzanti creste.

Starei qui a contemplare l' infinito

aspettando con impazienza i delfini

che si tuffano tra l' onde

coi loro canti di gioia

e soffi di maestrale che blandono il cuore

con grazia e dolcezza.

avatar

CLAUDIO INNOCENTI