Il nulla assoluto

di

CLAUDIO INNOCENTI


Il nulla assoluto
qualcosa di vivo
e non pu non esistere
in quanto,un nulla
gi un qualcosa
che cede il suo nome
ad afflati d'astratto
che cela nel concretismo
del pensiero,lasciti
di ermetismo e un essere latente
che diafano
vibra cacofonie colorate
che aspettano d'essere armonizzate,
essenze di vita simmetriche,
metamorfosi di un tutto
che come un esatto contrario
genera energia e materia,
vita e morte,ombre e luce
e vibra intorno ad un unico asse
che fa muovere tanti mulini a vento
e infonde sinfonie meravigliose
che si espandono nell'universo
regalando melodia divina,
e nuovo colore per sostituire
la cacofonia fastidiosa
che confonde la regola,
per permettere ai Pilastri della Creazione
di generare nuove stelle.
E tutto gira e cade,
immortale e figlio del nulla
come il nulla padre del tutto,
moltitudine di energia e materia
che inebriano l'esistenza
conservando il pensiero,
la coscienza collettiva dell'umanit.

Il nulla un pensiero perso nel deserto
che trasforma la sabbia in acqua
formando un mare dove le onde
si muovono accarezzate dal vento.
Il nulla sinonimo di un tutto
che trasforma la luce delle stelle
in vita,emozioni e sentimenti
che inebriano ogni essere dell'universo.
Il nulla sinonimo di vita e di morte,
goccioline di rugiada che con soavi
carezze destano colui che dorme,
colui che come il nulla sempre esistito,
colui che forma un qualcosa
che siamo noi e l'infinito,
L'intero del tutto che si compensa
col nulla apparentemente vuoto
come l'aria,ma brulicante di vita
come un formicolaio...
Come la storia infinita.

avatar

CLAUDIO INNOCENTI