casa tua

Casa
Casa,
la tua casa,
così piccola
e semplice,
così ariosa,
con la finestra aperta,
il tavolone,
le vecchie sedie,
una poltrona con della roba sopra;
casa,
che tanto ti somiglia,
un po’ ribelle,
un po’
alla rinfusa,
caotica e ordinata,
allo stesso tempo,
a modo tuo;
con mille oggettini
sulla credenza,
medicine,
ammennicoli,
scatolette,
souvenir,
e tante altre cosi
ne;
casa tua,
che amo come te,
soprattutto perché,
sei vicina,
e vorrei,
non ti allontanassi mai.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento