Pubblicati da stefano medel

primavera nell'aria

Primavera nell’aria Si diradano le foschie Della notte, s’avanza lento il giorno, con il suo mistero e le sue incognite, aria tersa, gelida con resti d’inverno, ma si sente, odore di erba novella, di erba fresca, di prati, di ridestarsi delle cose, si sente la forza della natura, l’energia dei cieli, coi nuvoloni minacciosi, primavera […]

ricordo di mare

Mare Mare, mare È bello rivederti, dopo l’inverno lungo, ti osservo di sbieco, lungo la costa frastagliata da pietroni immani, scogli, colpiti dai marosi, onde nervose di marzo, si infrangono nella battigia, rumore di risacca, i gabbiani volano a capofitto, berciando e strepitando; nuvole immense, che portano temporali, gente che passeggia col cane, sotto un […]

nubi

Nuvole nuvole Vagano per l’aere, riempiendo il cielo bianco, nuvoloni matrigni, lividi, bluastri, e vorrebbe cadere qualche goccia, freddo inverneo, brividi, brividi, il sole è pallido e se ne và, giorno mezzo invernale, aria gelida, grigiore e noia, si s tà in casa, vento protervo, fa sbattere le imposte, e manda per aria cartacce, e […]

abisso notturno

Abisso notturno Davanti la notte lunga E perenne, non passa mai, ore piccole, pensieri, ricordi, ieri, domani; il sonno scappato, non so neanche io cosa voglio, galleggiano le idee, silenzio diafano, nulla notturno, un colpo di vento, fa correre le foglie, domani, domani, presto sarà domani, solo qui, pensando a tutto e a niente.

silenzio

Silenzio Momento che S’eterna, e vorrei si prolungasse ancora e ancora, pascermi di questa quiete, dopo le tempeste, e il dolore, e le parole vane e le opinioni sordide della gente; stanco, del sociale, delle chiacchere, di regole futili di gabbie, di gente che mi vorrebbe prono a comando; silenzio dolce m’è il silenzio, fuori […]

quando si fa sera

quando si fa sera, i giochi sono fatti, tutto si calma, tutto si acquieta, scende la sera, sull’animo inquieto, che cerca la pace, che cerca il riposo; si spengono le luci, la festa è finita, il locale chiude, glia mici vanno via, è sera, è tardi, resti solo, come sempre, con te stesso, e le […]

brezza

Brezza Sferzante e vigoria, che giungi dal mare lontano, e colpisci i volti, scompigli e fai rotolare le foglie secche, e il bucato si contorce nervosamente, colpito poscia da spifferi gelati, c’è ancora in te, i resti dell’inverno non del tutto morto; brezza che sai di stagione pria e novella, primavera che avanza.

cambiare

Cambiato Il mondo, il mondo è cambiato, è cambiato; sembrava ieri, che eri piccolo e imberbe, a spasso sul lungo mare, coi cuginetti, e tutto sapeva di sale e jodio nell’aria, e tutto pareva andasse a gonfie vele, e allora non c’erano problemi, e adesso sei qui, gli anni schizzati via, la gioventù al termine, […]

la vita che passa

Passa la vita Passa questa mia età Non più nova, non più il verde della gioventù, ma i capelli canuti e la pelle non è più fresca; la bellezza è tutta del mattino, quando avevi la salute ferma e vigorosa, e non avevi stanchezza, non dubbi, non acciacchi; andavi, facevi, e la forza era in […]

istanti di libertà

Libertà Che ho nelle vene, libertà nella mia vita, libertà che cerco ogni giorno, libertà in faccia a certa gente, che voglio solo controllare, ed esercitare il comando; libertà dagli ignoranti, dalle opinioni idiote e vacue, libertà, da chi crede che rinuncio, invece no, me ne frego sempre più; libertà per me stesso, nella mia […]