Pubblicati da Paolo Delladio

GALAVERNA

Paesaggi ricamati con soffi di vento merletti di ghiaccio decorano foglie scaglie lucenti rivestono piante alberi piangono lacrime d’argento al gran galà dell’inverno aghi ghiacciati brillano e sfilano su rami contorti luccicano al sole gli aculei di un riccio risplende la notte un cielo stellare cristalli infiniti rivestono il mondo natura a merletto diventa copriletto […]

DAL DROGHIERE

Bacche di pepe nero profumano il pensiero chiodi di garofano trafiggono l’olfatto cortecce di cannella solleticano il palato scorze d’arancia alleviano il respiro il vermouth dalla botte emana sinfonia ed armonia il riso dal sacchetto regala un magico sorriso la carta oleata abbraccia con affetto gli affettati le mentine ancora bianche aleggiano nell’aria fra ampolle […]

ACCADRA’ DOMANI

Che torneremo ad osservar le stelle a rivedere il cielo a pecorelle che riusciremo ad essere sconnessi senza farci troppi complessi che ci guarderemo negli occhi in compagnia del canto dei ranocchi accadrà domani che i social saranno spazzati via così come ogni virale malattia che la terra tornerà a respirare se la natura sapremo […]

RINASCITA

Ascolto attento la tua voce incrinata incrocio nel tuo sguardo una fievole luce accarezzo le rughe sul tuo viso scavato il tempo ha lasciato una traccia indelebile compagna presente di un tempo a venire a cuore mi prendo l’altrui sofferenza agli occhi rivolgo un lieve sorriso bisbiglio parole di soave conforto fra ansia e paura […]

SULLA PAGINA

Volano parole portate dal vento invento pensieri gettati sul bianco scorrono fiumi di sogni proibiti avvengono incontri fra note stonate scivolano dita su righe allungate on the page si sciolgono lacrime ai raggi del cuore si intrecciano iati tra miti caratteri si accendono risa fra magiche lettere si intraprendono viaggi in luoghi lontani scivola una […]

SUSSURRO

Il sommesso fruscio di una matita colora la notte di dolci parole nel cielo le stelle esalano luce la luna ammalia un gufo distratto l’ombra di un gatto sussurra ad un ratto sussulta nel bosco il cuore di un cerbiatto lieve bisbiglio suadente una canzone la puntina scivola su un disco in vinile rivivo il […]

CITTADINO DEL MONDO

Puntuale come un’orologio svizzero raggiungo lieto il mio barbiere cinese un taglio e uno squillo sul cellulare coreano l’appuntamento per cena al ristorante indiano se ne ritorno a casa con la valigia in mano. Sweet home Alabama sveglia musicale pizza margherita soffice colazione italiana a pranzo il pane arabo semplice ma speciale seduce verso sera […]

IL POSTINO

Mercurio senza ali camminavi sbilenco in bolgetta portavi ricordi illustrati nelle lettere il pensiero degli innamorati frammenti di umanità porgevi con le mani cortese e puntuale messaggero di emozioni inforcavi la bicicletta col borsone sulla spalla carta da zucchero la divisa, con visiera il tuo cappello di casa in casa ti annunciava un campanello leggevi […]

AL PANE

Nobile e genuino sei l’artefice di convivi umile e tozzo accompagni il companatico crosta dorata illumini un semplice desco morbido e croccante sei dolce con l’uvetta fatto a fette sei rustico e sei bruschetta elegante e raffinato in Francia sei baguette alla fine di un lauto pasto ti ritrovo a far scarpetta dal tuo cuore […]