Pubblicati da Iris Vignola Autrice

SOGNO D’AMORE… E NULL’ALTRO © IRISV

Sogno irreale, a sua volta sognante, mai divenuto vecchio e stanco, ancor accompagnante il divenire, sballonzolato, nel proprio limbo esistenziale, sul trespolo dell’indefinito, nell’attesa del traguardo. S’aggrappa sugli specchi… e non soltanto. Sogno d’amore… e null’altro. Cavalcando dentro al tempo, dando colpi a destra e a manca, si fa largo tra ricordi e tra rimpianti, […]

UN ANGELO BIANCO © IRISV

La notte sì greve non porta ristoro, con eco rombante di tuono e dardi di fuoco che schiantano al suolo, con luce accecante, schiarente due ombre stagliatesi ai vetri, tra l’oscure fauci che gocciolan pianto dal cielo, similmente a saliva, di angeli neri, espulsi dal tempio del Padre, dall’atavico tempo del Verbo iniziale. Essenze di […]

LA FANCIULLA E IL LUPO BIANCO © IRISV

Bianche statue, nell’antico borgo, affinché l’oblio non s’appropri del ricordo della dolce fanciulla sola al mondo, che aveva per amico l’immane lupo bianco. Due rare perle nere prendevano, degli occhi, il posto, innamorati di quelli di lei, cobalto. Lo sguardo adorante del lupo fendeva il buio, posandosi sulla beltà del volto addormentato, candido, al pari […]

A MIO PADRE © IRISV

Mai, per te, scrissi prima parole, o alcuna frase, nel corso della vita, giacché i ricordi restan vaghi, avendomi lasciata ancor bambina… Flash, dentro la mia mente, riportano a quell’età solare, dove i pensieri volavano leggeri sull’ali bianche della spensieratezza di quell’infanzia che m’appariva lieta, in specie nei giorni della festa, quando s’andava in campagna […]

A MIA MADRE © IRISV

Sei qui davanti a me. Vedo il tuo viso stanco, memore di una bellezza ormai sfiorita; le Tue labbra un po' sottili, appena curve in un impercettibile sorriso; i Tuoi occhi verdi segnati da una vita dura e difficile: la guerra, la fame, la povertà, la perdita di una figlia, un marito che non ti […]

RIMORSI © IRISV

Facile. Inaspettatamente troppo facile. Più che rubare le caramelle a un bambino. Il suo amore era, dunque, così tenue? Donna arrendevole… incapace di lottare… Sono salva! Lui è solo mio! Gioirò. Griderò al vento. Danzerò alla luna. Dopotutto… …ho vinto… Che cosa voglio ancora? Tanto, non mi basta? Malessere, nelle mie membra… Ombre nere, nella […]

CIGNI DANZATORI © IRISV

Due cigni bianchi s'apprestano a danzare, sul dolce lago al tramontar del sole, nella movenza, soave e raffinata che l'eleganza ispira, maestra innata. L'astro dorato or rosso è diventato e, mesto e stanco, s'accinge a riposare, lasciando all'orizzonte il saluto suo regale, per donar luce e il posto, da degno galantuomo, alla silente luna, che […]

L'ULULATO DEL LUPO © IRISV

L'ululato del lupo, nella notte bruna, è un canto d'amore rivolto alla luna? O, invece, si tratta di puro dolore, per essere belva, che incute terrore, espresso a Dio Padre, che sgorga dal cuore? Enigma, mistero, segreto profondo, che solo esso sa e non tutto il resto del mondo.

ROSSO DI PASSIONE © IRISV

Viva certezza o drammatica illusione, alternantisi quanto mai fugacemente, fiancheggiando felicità e sconforto, sorrisi e lacrime sul volto… Sovente soppeso sulla mano. Le labbra che saranno offerte, dischiuse, nell'attesa d'essere baciate, col rosso di passione ho tinteggiate, contando che non sia solo il miraggio d'aver un bacio tuo appassionato. Girando e rigirando sottosopra la clessidra, […]

COL CUORE IN MANO © IRISV

Come fenice, che dalle proprie ceneri risorge, riprendo il volo, annientata dal rogo d'inclemenza, la nuda spoglia protesa al cielo. Vile la vita, braccata dalla morte le s'è arresa senz'alcuna lotta. E al momento depongo pietre di speranza, già sottratta dalla sorte che m'ha voluta vittima innocente. Riesumo tal castello, crollato sotto venti di burrasca […]