Pubblicati da Claudio Innocenti

Novembre tiepido e carezzevole

Novembre tiepido e carezzevole, s’ intravedono piccoli respiri d’ affanno con le prime piogge che rincuorano, i primi venticelli che sparpagliano le foglie ingiallite cadute dagli alberi, col sole del primo pomeriggio che torna ad abbracciar la campagna mezza spoglia e ancor dipinta dai mille e mille colori di caduchi destini, e ancor di magia […]

Col sale tra i capelli

Il cielo si colora d’ indaco, emozioni, nella speranza che cammina a testa alta col sale nei capelli sostenendo lo sguardo del sole. Riverberi pitturano sogni tra le creste delle onde, nella melodiosa meraviglia che arpeggia serena. Sussurri giungono al cuore come lanterne che illuminano la notte, come foglie carezzate da Zefiro che riempie gli […]

Settembre

Settembre, si susseguono giorni di tempesta, fortunale devasta il mare e la costa, porti irraggiungibili negano il loro approdo a una velata malinconia sballottata dalle onde furenti, sbattuta sulle falesie dell’ indifferenza, assorta nell’ Inferno dell’ anima. Un calore dimenticato, perso nell’ immaginazione che nega le sue attenzioni, fino a lasciarsi andare in un lungo […]

Una cascata di luce

Una cascata di luce tracima dalle rive del cielo precipizio senza fine di colori. Emozioni si specchiano nel vetro di riflessi, nuovi riverberi scuotono il silenzio, parole mai dette in rigurgiti di coscienza, solitudine, fugge. L’ alba scioglie i suoi capelli scintillanti, perle di rugiada nello scintillio di occhi nuovi, nell’ abbandono di stelle assonnate.

Tenera freschezza

Ricamate magie fluttuano nel pensiero nel sogno.   Custodisco i semi dell’ illusione nella speranza che il dolore diventi amore.   Gioire nel sorriso nella forza che non c’è nell’ avere radici profonde.   Radici che penetrano il ventre della determinazione per avere linfa in abbondanza.   Foglie che generano ossigeno emozioni nel sole d’ […]

Il contadino e il ladro d’ uva

Pioveva tra gli ulivi nella vigna un tramestio scosse le viti e l’ uva, un uomo dedito a tal vizio stava rubando l’ uva al contadino ormai avvezzo a tal briganterie. Quella notte appostato per cogliere in fragrante l’ uomo. ” Cosa fai essere meschino nella mia vigna scaltrezza ti è rimasta nei tacchi! Cos’ […]

Intanto chi ha lanciato il sasso

Drammi si consumano in guerre che tolgono liberà al pensiero al libero arbitrio di una vita nel rispetto. Drammi si consumano in guerre decise da l’ arroganza di pochi uomini che mandano incontro alla morte il loro popolo sorpreso dalla scelleratezza di azioni indegne, costretto a offendere antagonisti altrettanto sorpresi da tanta goliardia, uomini contro […]