Vi dono il mio stupore

Viva sofferenza
conoscono le emozioni
tra i solchi dei versi
nella lentezza dei tenui raggi
che illuminano il presente
quando questo dona meraviglie
e speranze di quiete
Sembra che sia
una passione fuori dal tempo
il parlare al cielo di notte
alla luna alle stelle
E di giorno farsi rapire
dalla bellezza della natura
da un albero in frutto
da una rosa fiorita
mentre brezze di goduria
spirano calme nell'anima
accarezzando pensieri
che sanno di futuro
che sanno di mistero
.
Cesare Moceo ragazzo del 53
Poeta di Cefalù destrierodoc
@ tutti i diritti riservati

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento