Sassi di misteriosa intimità

A convenienza
costruiamo il nostro destino
tra vere morti e finti vivi,
tra chi abbandona la vita
e chi finge di farlo;
e nelle scorribande in questi pensieri
gioca la mia libertà
con la violenza che inquina.
E correre e scansare
gli ostacoli messi su dalla vita
tra i tornanti dei giorni;
là,sedotto dall'eloquenza,
costringo la mia povertà
sotto le luci del futuro,
a ripensare al suo passato
e a imporre nuove volontà
e nuova coscienza al vivere
.
Cesare Moceo ragazzo del 53
Poeta di Cefalù destrierodoc
@ tutti i diritti riservati

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento