Il senso della vita (2002)

Sorprese sgradite non previste
scrivon dell'oscurità che regna attorno
quella in cui la malvagità
fa credere d'amare
e in questo vanto infelice
subire da se stessi
l'umiliazione di quell'illusione
E cerco sempre ironie di prima mano
con cui criticare i miei fallimenti
quando m'accorgo di tutto ciò
che c'è di brutto nel mondo
e di cui io non potrò mai far parte
Mi fermo a ammirare con ardore
il mio Infinito davanti agli occhi sbarrati
seguendo un istinto senza regole
che mi fa godere con amore di quella vista
fino a non poterne più fare a meno
E uso il mio mondo per scrivere sul mondo
scoprendo a poco a poco
quanto è buffo il lavoro che fa la coscienza
e capire solo alla fine che tutto ha un senso
…il senso della vita
.
Cesare Moceo @
Tutti i diritti riservati

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento