FOULARD

Tanto nostalgici i foulard ritornano
come nell'aria l'odore dell'autunno
e cambia il modo di soffiare il vento
che li carezza piano con la mano.

Fuori ai caffè le giornate uggiose
passano in fretta attorno ai tavolini
dove le donne li hanno a copricapo
così la pioggia le vede come spose.

Sono i ricordi anche dei taschini
vissuti poco fuori e piu' al di dentro
di certe giacche cui rimane un senso
vuoi per gli amori, vuoi per i destini.

Non sono nodi e vengono annodati!
E danno buon esempio a tanta gente:
al collo dei boy scout da fazzoletti
scialletti per anziani riscaldati.

Poi volano i "foulard"…ed e' magia!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento