solo io

ero solo io che gustavo il miele solo io tergevo la spuma del mare solo io,camminavo lungo la costa ero solo io poi sei arrivato tu colma la coppa del si ero solo io,ora siamo una coppia il destino frange litanie un treno lontano descrive l'aria la nebbia si tinge di fari una eco sparge […]

Ove 'l disio

Ove 'l disio fa tremar lo core de l' omo vita divien dolcezza e volontade ch' accende de lì occhi possente sorriso, un relegar lo male ov' ello merita, ne l' oblio, tra le fiamme de l' Averno.

Aforisma

Lasciati andare e sentirai in quel momento tutto quello che ti dirà il mio cuore, nell'istante in cui bacerai la mia anima aggrovigliata nelle estasi dei sentimenti, quando ti cingo forte tra le mie braccia!

Ciò Che Serve

Ciò che serve Non servono tante parole tra noi, sarebbero sprecate e buttate nel vento! Noi, non abbiamo bisogno di futilità ma di sola essenza per stravolgerci di passione, non abbiamo bisogno di guardarci negli occhi per riscoprirci innamorati, ma abbiamo bisogno solo di esplorarci per conquistare ogni angolo di pelle nascosta ai nostri occhi […]

su Emily Dickinson

E' assai difficile parlare di "poetica" nel caso di Emily Dickinson, tanto enigmatico è il nesso tra slancio, riflessione metafisica e descrizione del quotidiano che attraversa da un capo all'altro la sua scrittura. Siamo di fronte a una passione bruciante che si fa carne in un continuo trasalire nel silenzio.

Camminare sugli specchi

Arcani misteri dominano la nostra esistenza fatta di tante sofferenze e rare gioie, alle difficoltà si aggiungono dubbi su dubbi, improbabili certezze, un camminare sugli specchi che danza nella mente illudendoci, qualche volta con lungimiranza facendoci raggiungere l' apice di ogni nostro desiderio, facendoci sentire bene, attaccati alla vita come radici di una quercia centenaria.

Flash

Un'eco di tormenta si ode nell'aria… e si sfaldano le nuvole in un raggio di vita.

La pace ritrovata

Cammino zigzagando da solo per le strade del mio Mareluna col sorriso patetico della derisione al pensiero ingordo di questa mia forzata clausura. Oggi è un giorno caldo e luminoso col sole a indorare le siepi e i gelsomini mentre nell'aria l'odore di erba tagliata di fresco col suo profumo essenza d'entusiasmo inebria di felicità […]

poesia e memoria in Dante

Il primo atto linguistico proferito da Adamo nell'Eden, secondo Dante, non può non essere stato altro che l'invocazione del Nome di Dio: "El!". Questa ipotesi, afferma Dante nel "De vulgari eloquentia", non trova riscontri nel testo della "Genesi", ma deve essere ammessa come un postulato della ragione, o meglio: a partire da una esegesi del […]

L'immenso

Lontano dalla vita quotidiana ti aspetto qui, seduta in riva al mare. Di fronte all'Immenso nel silenzio una lieve brezza sfiora il mio viso rivolto al cielo. In questa spiaggia dorata i sogni viaggiano, i desideri si realizzano, non indugiare più, manchi solo tu.