Penso che una parte di me,sia rimasta là (2003)

M'affaccio tutti i dì alla vita con gli occhi gonfi di tormento a farmi carico d'ogni sorte, a pregare e sperare ancora d'esser uomo libero e accettare il destino qual gradito dono, nella volontà di restar fedele ai miei principi e offrirne ad altri l'essenza. Attimi indelebili d'impronte screziate nel sentire folle di gesti fioriti […]

Solo amici

…sai ti ho visto che mi guardavi…  eri cosi bella che mi sono emozionato…ti conosco da sempre ma qualcosa è cambiato…  scusami lo so che siamo solo amici ma ho sentito qualcosa che non avrei mai immaginato… certo si tranquilla starò al mio posto non preoccuparti mi accontenterò del nostro solito abbraccio. Fez

Canti di gelo

Canti di gelo traspaiono da giorni soleggiati, dai riflessi di diamanti che escono diafani dai tuoi occhi, o sole, che lucor rimandano da echi d' Inverno. Che nell' aria rimbombano con sibili di tramontana, nel calar del giorno, nel lento scorrer d' acqua della fontana, scultura di ghiaccio appena stamattina.

Haiku Di Natale

La vita vera – bambin Gesù or dona nel seno dei cuor Nasce la stella – Gesù luce del mondo nei nostri cuori Notte d'inverno – nasci bambino Gesù nei rovi dei cuor

il solido nulla

Il sentimento del nulla costituisce, in Leopardi, la vera introduzione alla metafisica. Nullità di tutte le cose, vivo sentimento dell'immane deserto del mondo, tra reminiscenze del Qohelet e brandelli di biografia. Su questo tessuto, lo "Zibaldone" propone un abbozzo di sistema. Un sistema anti-idealistico, una metafisica negativa.

Amici immaginari

Certi amici sono come quei compagni immaginari la cui presenza è solo la parodia di una sconfortante assenza.

L’amore

L'amore è immenso come il mare, cullato dolcemente dalle onde sino al cuore. Luigia Ilari

Siamo tutti figli di Dio

Durante il percorso di vita è possibile attraversare controversie, vivendo situazioni drammatiche, dolorose, ingiuste, inverosimili esternando la parte peggiore di sé stessi, trasformandosi in esseri crudeli e insensibili verso i propri simili. Trascorrendo la propria esistenza misera e sventurata. Per ritrovare la strada della rettitudine basterebbe scavare nella profondità dell'anima e negli angoli più oscuri […]

La fugacità del disprezzo

Sorrido al Cielo, improvvisandomi occhio attento di un vivere che non viene più apprezzato nel suoi giusti tempi; e che ancora una volta ha bisogno di messaggi d'interiorità giocosa, a comunicare al mondo intimità emotive attraverso cui il frutto della vita matura per essere gustato a fondo fino alla fine. E scrivo nell'impetuosità di certe […]

Ti aspetterò

e così alla fine ho chiuso gli occhi un istante quanto basta per lasciare alle mie spalle tutto e tutti qui dove il mare e il cielo si fondono in una immensa emozione di colori dove il vento profuma di pulito dove il tempo rallenta e la notte non fa paura cercherò il tuo volto […]