Una cicogna assai operosa

Il 24 dicembre, vigilia di Natale, non tutti sono a casa a festeggiare: nel cielo vola grande e maestosa una cicogna davvero assai operosa. Ha lasciato il comignolo di casa e un avviso che oggi non rincasa. Come una nave segue la sua rotta deve arrivare a Betlemme in una grotta. Legato al becco porta […]

25 dicembre 2019

Oggi è Natale come ogni giorno sono qui ritto su questi gradini ventre del mio scrivere a partorire la mia immaginazione a leggermi nel futuro che ancora non è accaduto Qui ozio felice quasi simbolo del nulla senza patir minacce dal tempo che scorre fermo a ascoltare le favole che racconta il mare circondato dal […]

Intime riflessioni di un piccolo uomo

Fin da quando cominciai a scrivere mi accorsi che i miei giorni divennero ognuno un'esperienza affascinante nella ricerca del mio Essere in quanto uomo e nell'esplicitare la mia vita per quella che era Mi sento ora simile a un rifugiato quando mi vedo pubblicato nei libri invecchiato tra quei versi dove non è stato mai […]

Conversazioni con l'anima

Mi guardo allo specchio senza prendermi sul serio e con l'avere nel cuore poca stima di me stesso celebrazione sfarzosa del mio esser nulla Condannato infante ai capelli rasati viziato dalla diversità entusiasmante e audace ricordo irrisolti problemi pennellate di vita sfumate immerse nella dannata povertà di "magnifici" tempi con nessuna stella a brillare sopra […]

Viva il Natale

Nel cassetto dei miei ricordi ho trovato un vecchio biglietto con sopra incisa una frase… “Auguro Buon Natale”…

Natale

La Magia del Natale è dove l’amore non finisce mai…Buone feste

Grappoli d'ira repressa

Ormai non posso far altro che offrire il mio inchiostro per raccontare al mondo della mia anima accampata qua e lá migrante per virtù vessata dallo sfruttamento e invisa alla gente E scrivo nella coscienza di trasformare la povertá in cibo per cuori con le mie parole a alimentarne i battiti e cercar di rinvigorir […]

Ma che Natale è ?

Vedo mendicanti sentirsi re nella loro mendicanza padroni delle loro case di cartone le cui finestre senz'ante sporgono su strade lastricate di felicità ritrovata E quasi quasi mi rallegro d'aver questi fratelli creatori della loro coscienza e del loro prestigio consacrato nella morte interiore in questa vita che ha li ha obliati senza averli consacrati […]

Natale e tristezza

Ricordo l'infanzia e quando la mia età era una primavera canuta sempre furente quando le amarezze si mescolavano ai turbamenti quando le mie passioni vivevano di rabbie nel lutto della vita E perdonatemi se vi porto in dono queste mie tristezze non ho vergogna dei miei Natali ciechi né del desiderio che ho adesso di […]

Col pensiero

Col pensiero nasco vivo e muoio ogni giorno.