SINTOMI DI DECADENZA

Impossibile fermare la morte di un fiore La freschezza del petalo cela per un attimo la corruzione della grazia e della bellezza Ma lo stelo già si piega Vani saranno presto il sole e la pioggia E la vita di un uomo nasconde già dal primo vagito il percorso inesorabile verso la fine La giovinezza […]

Sorriso e parola

Il tuo sorriso e la tua parola, mia dolcissima madre, erano a me annunciazione… la pasqua del pensiero… l'obliterante genesi di armonie diverse… la traccia di luce che fuga, madre mia, con lenta sicurezza la frangia di nero al vertice dell'essere. Il tuo sorriso e la tua parola cullavano, madre mia, lo spirito gravato dall'amore […]

UN FEROCE NOVEMBRE

Affonda ingordo i denti affilati nelle mie carni Dilania il corpo questo freddo, e l'anima gela Sotto la sferza di venti implacabili. Riposti In ogni cuore giacciono i desideri di trepide Generose primavere, le volontà sottomesse All'incalzare dei giorni, le aride stagioni Dei nostri amori. Ogni fiore è spento, chiuso Dentro il bozzolo scuro del […]

rosa

L' angolo della rosa brina dell'alba. Pensiero amato, soffocato sul rigo del participio passato, come la rosa appassita nel diario mai scritto

Generazione

Con occhi di pioggia, con la grinta tra i denti l'innocenza nei cuori, e mani in tasca al passo di abnegazione, incalza la presenza di una generazione, con l'orizzonte incline a un futuro che affonda radici, e sbalza lontano la freccia che spicca il volo senza meta, per sopravvivenza. E sempre il giorno, invano attende […]

OMBRA

La sua gestualità, esaltava familiarità. Routine di giornate di vita svilita, In un limbo versate dall'ombra del niente. L'azione avventata sfiorava la mano per l'ultima volta, la solita porta. Si spogliava d'affetto, come il fiore che sfoglia e muore l'effetto. Teneva per mano l'ignoto e il presente. Con avido sguardo, cercava l'istante di vera passione, […]

LA MANO

Quando il tuo andare ti sembrerà faticoso guarda quella mano che ti aspetta. Vedrai come terrà stretta la tua. Sarà piena di calore e non smetterà mai di dstringerla. Il tuo andare per il mondo iniziato con quel passo simile ad una papera è bellissimo . Imparerai le giuste movenze nutrendoti di quella conoscenza innata […]

FOULARD

Tanto nostalgici i foulard ritornano come nell'aria l'odore dell'autunno e cambia il modo di soffiare il vento che li carezza piano con la mano. Fuori ai caffè le giornate uggiose passano in fretta attorno ai tavolini dove le donne li hanno a copricapo così la pioggia le vede come spose. Sono i ricordi anche dei […]

Intervistando Michele Nigro, a cura di Davide Morelli

Michele Nigro, nato nel 1971, vive a Battipaglia (Sa). Si diletta nella scrittura di racconti, poesie, brevi saggi, articoli. È un artista poliedrico. Dimostra talento in ogni cosa in cui si cimenta. Il suo ingegno è versatile. Ha diretto la rivista letteraria “Nugae” fino al 2009 e attualmente cura il blog personale “Nigricante”: http://michelenigro.wordpress.com. Ha […]

Passerà

Passerà come il vento, come il tempo Come quel gusto un po' amaro sul palato Passerà, come passano i giorni, come i sogni, come i ritorni Passerà come l'acqua di un fiume, come un pensiero, come due piume Passerà come l'estate, come un treno dalla stazione Passerà, come passa il sogno di un bambino, come […]