La poetica "maledetta" di Roberto Miglino Gatto

Rosario Carello, nella prefazione a "Poesie perdute", non usa mezzi termini: nella poesia di Roberto Miglino Gatto vi sono la stessa ansia, inquietudine e insoddisfazione presenti nei versi di quelli che un tempo furono definiti "poeti maledetti". Squarci di vita folle; esistenzialismi registrati senza aspettarsi niente in cambio, né aiuti né condanne; "urli" degni di […]

Barriera

Ci si lecca solo tra sapute pecore nel chiuso recinto del poetico ovile.

Sogno

Ebra al desio guardarti in quel proibito sogno scolpirne quegli amati tratti rafforza il pensier di un ricordo mai vano attraversa le gote il muto pianto custodia di segreti quando intimo amor si cela .

La grande quercia

Nitido il ricordo ,gli anni verdi del tempo delle mele . Come un timido germoglio , nasce cosi puro quell'amore . Idilliaca la musica nell'aria , in una chiesa piccola ,davanti ad un altare , avete pronunciato un -Si lo voglio-. D'allora cinquant'anni son passati , non è stata un sacrificio la promessa , nel […]

L’ALBA

Un’acqua lustrale la polla di luce. E’ l’alba! Campanelle chiare le parole vergini erbose odorano … e antichi incontri sofferti e vivi fedeli pregano. Una lama di luce chiara punzecchia! E’ l’alba. E aliti di labbra consueti gesti lieti concordano. * Nicola LETIZIA

IL VENTO DELL'OVEST

Da lontano, perviene l’ingrato vento dell’ovest… oltrepassa, celere, la maestosa catena de’ Pirenei e poi le impetuose Alpi. Dalla sua bocca un grido acuto e gelido, richiama l’attenzione dei colombi che liberi vagano in cielo senza una meta, avvolti per sventura nel ciclone del vento dell’ovest. Dalla sua bocca, ora Prorompe un sibilo sibillino che […]

ARTISTA DI STRADA

Questa santa voglia di vivere disegna sogni con un colore solo Questa santa voglia di vivere la trovo per strada dove incontro il sorriso che assomiglia ai miei sogni. Santa voglia di vivere diventa poesia quando la strada si inonda di una musica che illumina il cuore, musica di campanelli orchestrati dalla maestria di un […]

Tempo antico

Cerca, in un angolo, il più remoto del mondo, i tormenti tuoi del tempo antico. Veloci come il lampo, raggiungerti vorranno, ma stanchi ormai ed esausti, come petali di appassiti fiori, cadranno. Tutto allora sembrerà più chiaro e il fuggir da antiche ansie troverà in cuor tuo, riposo e pace.

COLOMBELLA PIA

Spiegò le ali, spiegò su in alto il volo, candida e fiera, per la giusta via, senza riposo, senza toccar suolo. Com'ella giunse, disse: "Così sia!" E ripartì, portando seco un ramo, quello di ulivo, colombella pia. L'aveva tolto al feretro di Adamo, per indicar la fine del castigo. Ad ogni Pasqua torna il suo […]

PASQUA

Domenica 16 aprile 2017 : Pasqua di Resurrezione. Augurando a tutti, amici e nemici, i miei più fervidi auguri di serenità in questo giorno di festa, ripropongo la seguente mia composizione: PASQUA E sciolgono discorsi le campane nell’ora santa: è Pasqua! Le parole che odorano di verde ributtano lor fiore e una trama d’amore divinamente […]