Benvenuti su Aloangaset.it

Dal 1998 abbiamo accolto opere di numerosi autrici ed autori contemporanei,

cercando di dare spazio alla creatività e alle parole, sempre gratuitamente.

Oltre alle poesie, raggiungibili all’indirizzo www.poeticontemporanei.it   ,

le opere sono classificate in altre tre categorie :

il Diario, i Pensieri e le Voci Nella Notte…

Aloangaset, le ali dei tuoi pensieri…

Poeti
Contemporanei

Naviga nel mare delle parole,

condividi con il mondo

le tue poesie.

4245

Poesie pubblicate.

Diario

Le pagine del tuo diario :

racconti, articoli,

commenti sul mondo.

650

Pagine di diario pubblicate.

Voci nella Notte

L’elenco delle frasi,

parole e pensieri

suggerite dalla notte…

39

Voci nelle notte pubblicate.

Pensieri

Frasi  brevi

aforismi

pensieri…

383

Pensieri pubblicati.

Le ultime opere pubblicate

Aforisma

La floridezza di un sorriso ammalia solo quando sboccia spontaneo come un fiore profumato illeggiadrito che si apre alla vita, per splendere in un istante unico racchiuso nella curva più elegante dell’anima quando illumina il suo volto, pura poesia per chi l’ammira!

©Laura Lapietra

Siamo

Siamo parole dette male
sguazziamo in un mondo surreale,
impotenti in un circuito che ci fa vedere
che vincono quelli che hanno il potere,
siamo cosparsi di ignoranza inaudita
diretti su strade senza via d’uscita,
perdiamo valori e colori
piatti vuoti senza sapori,
siamo gli ultimi arrivati
per molti quelli sbagliati,
aumenta sempre di più l’incoscienza
generazioni nuove senza riconoscenza,
ci cacciano via dalle memorie
siamo numeri senza storie,
per poco o nulla ci allontaniamo
pecore smarrire ecco cosa siamo.

Genny Caiazzo

TEMPUS FUGIT

Il sole gettato nel buio
d’acqua cosmica
genera sempiterni circoli,
orbitano in ordinate ellissi
astri d’ogni forma e luce,
il suono si propaga, tace.
Un tempo spezzavamo
le fionde di festanti cacciatori,
fuggivamo fra sassaie lisce
come perle,
fra cedri accesi come stelle,
fra suoni di buccine,
urtando le parole sopra i righi,
il bagliore negli occhi di un cerbiatto.
“Tempus Fugit” fra rette intersecate,
grandi cappelli
e bianche vesti di vapore,
finisce gli orci sbeccati,
s’insinua negli intrecci di vimini.
Thea Matera

In riva al mare

Me ne sto seduta
in riva al mare
osservo l’orizzonte
e ascolto il rumore
delle onde.

Li mi sento in pace
dimentico i miei pensieri
e preoccupazioni
affido tutto al mare.

Che con le sue onde
li trascina via dalla mia mente.
Amo il mare
azzurro come il cielo.

chiudo gli occhi
e cullata dalle onde
mi lascio trasportare
dove il mio cuore
desidera arrivare.

Mary@MC Terracina.

Catasterismi

Il catasterismo, ossia la trasformazione degli esseri umani in astri, è la forma pagana dell’assunzione in cielo. Anche gli animali sono coinvolti in questo processo, si pensi al toro con cui Zeus rapisce Europa, trasformato in costellazione. La materia greve di cui sono costituiti gli esseri che vivono sotto il cielo si sublima in materia astrale, sfuggendo alla morte e innalzandosi nell’eternità. Si tratta comunque di un’eternità visibile, scritta sulla volta del cielo, inscritta nell’immanenza della natura e non occultata in una trascendenza invisibile e inaccessibile in questa vita. Potremmo concludere che il catasterismo è la forma politeistica dell’assunzione in cielo, là dove l’idea della trascendenza del divino non si è ancora affacciata.

Aforisma

La nostra vita è abbozzata
su un’astratta tela bianca
tocca a noi saperla dipingere coi colori delle nostre predilezioni suggerite dalle esperienze vissute,
per imbeccare emozioni
che cingono la nostra crescita interiore raffigurando l’essenza del nostro peculiare cuore, lasciandolo parlare nell’intimo di quegli occhi che sapranno discernere il suo valore!

©Laura Lapietra

Aforisma

Il mondo visto con gli occhi
dell’amore anche le piccole
cose appaiono meravigliose.

Luigia Ilari

L’amore

Le donne parlano spesso
dell’amore, le fondamenta
della propria esistenza.

Luigia Ilari

Le altalene della vita

Le altalene della vita,
finestre
che si aprono
sul mondo.
Un viaggio
inesplorato
una grande
avventura,
navigherò
sulla barca
dei sentimenti
poiché il mio cuore
come una bussola
conosce la strada.
Traboccante
di entusiasmo
raggiungerò
la meta,
prodigandomi
nel renderla
speciale.

Luigia Ilari

LE MYSTÈRE DES FLOCONS DE NEIGE

Si frammentano fiocchi
in sagome disformi,
si forgiano colonne a ritmo lieve,
ocellati gusci cavi scendono come incorporee stelle,
come iota e gamma si sfa
la goccia acìcula,
galleggiano trine
nel petto cinetico di marmo.
S’increspano ghirigori brulli,
la catarsi esagonale,
si sfilano rami d’acquerugiola.
Solenne l’abete brilla
di nevischio,
nello scollinare di pernici bianche,
immerso in una luce d’ocra,
e raggi di lumini capriolano
sulla falciola adusta,
ricade sul palmo rubizzo
un velo di spilli ghiaccei
in solidi quarzini.
Si muovono invitte ombre
tra lamèlle di madrèpora,
fluttuano dime di carta biancofumo in un’aria di castagne e legno secco di Prugnolo selvatico,
di piumaggi argentati di zìgoli.
Stridono le rotaie sul pietrisco
ed i vagoni rombano
come tamburi nebbiati,
in un lezzo di metallo,
e di sfasciumi accostati ai muri scalcinati.
Brulicano sentori di primevi pini
nel tinnìo di stoviglie ramate,
il re bianco è in arrocco
sulla scacchiera,
ad un passo dalla torre ferma,
e sul reticolo, in lontananza,
danzano bioccoli,
nel riflesso concavo s’eternano
disegni d’acqua,
archerotipe circonvoluzioni,
lepide anse, lunati bovoli.
Thea Matera ©️
Secured By miniOrange